Text Link

Tappa

7

Cormòns > Albana (Prepotto)

Lunghezza
16.3
Km
Difficoltà*
T
Dislivello*
+
465
m
-
416
m
*Cosa vuol dire?

Il simbolo + indica il dislivello positivo (cioè in salita) complessivo della tappa; il simbolo - quello negativo (cioè in discesa).

* Cosa vuol dire?Scarica la traccia GPX
50193556
{"center_lon": 13.4833925, "tappa": "007", "zoom": 11.719685793993063, "center_lat": 46.003660999999994}
Punto di partenza
Punto d'arrivo
Punto acqua
Struttura ricettiva
Punto interesse

Tappa abbastanza breve e molto facile, di dislivello davvero minimo, tutta per le dolci colline del Collio

In lontananza, avvistiamo la cittadina di Cividale del Friuli.

Note particolari

La segnaletica è parziale e, pur essendo il percorso molto semplice, si rischia talvolta di sbagliare la direzione. Bene tenere sott'occhio la traccia GPS.

Rischio di zecche.

Bellezza
periodo
Tutto l'anno
PERCORRIBILITà
INTERESSE
paesaggistico
RAGGIUNGIBILITà
paesaggistico
PERCORSO

Riguadagniamo altezza tornando verso il Monte Quarin, giungendo alla Chiesa della Beata Vergine del Soccorso. Dopo un pezzo nella boscaglia, in dolce saliscendi continuiamo per il Collio e, superato il torrente Reca, proseguiamo verso Case Marcolin e quindi località Casali Zorutti, dove merita una sosta la Chiesa di San Giacomo a Lonzano Superiore.

Costeggiando (su carrozzabile) i fitti vigneti, giungiamo a Località Scriò e quindi a Località Restocina. Il tracciato è spesso su una dorsale panoramica: begli scorci su Cividale del Friuli.
Arriviamo infine ad Albana, dominata dal suo castello. La vicinanza con Cividale del Friuli consente, a chi lo volesse, di visitare la splendida cittadina.

COSA SAPERE

Il fiume Judrio è stato da sempre una linea di confine naturale: prima divideva il Regno d’Italia dall’Impero Austro-Ungarico, poi ha segnato la divisione tra la provincia di Udine e quella di Gorizia; dal secondo dopoguerra ha segnato il confine con la ex Jugoslavia; oggi divide l’Italia dalla Slovenia.

Il ponte di Brazzano, lungo il fiume, è noto per essere stato teatro della prima azione bellica della Prima Guerra Mondiale: il 23 maggio 1915, due finanzieri italiani aprirono il fuoco sui guastatori austriaci intenzionati a far saltare il ponte.

COSA VEDERE

A pochi minuti di pulman (o macchina) da Albana, sta la magnifica cittadina di Cividale del Friuli, che, per la sua posizione strategica, fu un importante castrum militare già in epoca romana.

Conserva moltissimi luoghi di valore assoluto, risalenti a momenti storici diversi: dal magnifico Tempietto Longobardo al Ponte del Diavolo, sospeso sul Natisone; dal misterioso Ipogeo Celtico (un ambiente di cripte sotterranee con funzione funeraria, o carceraria) allo stile composito del Duomo di Santa Maria Assunta.

COSA MaNGIARE

Il vino schioppettino è il protagonista delle campagne della zona. Vitigno autoctono, fa parte della famiglia delle ribolle, detto anche ribolla nera o pocalza, in sloveno. 

Un vino speziato, ottimo per accompagnare le carni rosse e la selvaggina; per la sua ricca struttura risulta un buon vino “da meditazione”.


DOVE DORMIRE

B&B Caterina da Centa, a Prepotto. Tel. 0432 713237

Agriturismo Ronco dello Schioppettino, a Prepotto. Tel. 349 33 23 160

Oratorio, in località Mernico; necessario munirsi di materassino e sacco a pelo. Tel. 0481 786881

COME ARRIVARE

Punto di partenza raggiungibile in macchina.


Punto di partenza raggiungibile in bus, partendo dalla città di Gorizia.

Qui il LINK per controllare gli orari.


Punto di partenza raggiungibile in treno, partendo dalla città di Gorizia.

Qui il LINK per controllare gli orari.

“Campagna e vigneti si alternano, pochi passi e si è in un altro mondo, anche di gusti e sapori”

Sostieni il progetto

Contribuisci al successo della spedizione Va' Sentiero!

Anche il più complicato dei sogni, un sogno lungo 7.000 Km, si può realizzare, insieme. 
Contribuisci anche tu al nostro crowdfunding, ricevi le bellissime ricompense!

SCOPRI e sostieni