Text Link

Tappa

344

Perda 'e Liana > Rifugio Funtana Terra Ona

Lunghezza
14.1
Km
Difficoltà*
E
Dislivello*
+
442
m
-
512
m
*Cosa vuol dire?

Il simbolo + indica il dislivello positivo (cioè in salita) complessivo della tappa; il simbolo - quello negativo (cioè in discesa).

* Cosa vuol dire?Scarica la traccia GPX
800179615
Punto di partenza
Punto d'arrivo
Punto acqua
Struttura ricettiva
Punto interesse

Tappa corta ma intensa, impreziosita dalle bellissime Gole di Pirincanes dove è d'obbligo un bagno refrigerante.

Note particolari

Tappa da evitare nei mesi centrali estivi.

La traccia sul terreno all'interno delle Gole di Pirincanes non è sempre chiara, occorre affidarsi all'intuito e monitorare la traccia GPS.

Unico punto d'acqua poco prima dell'arrivo, portarne buona scorta.

Bellezza
periodo
Marzo - Novembre
PERCORRIBILITà
INTERESSE
RAGGIUNGIBILITà
PERCORSO

Lasciamo il parcheggio di Perda ‘e Liana e iniziamo la lunga discesa (1.050 m D- ca.), dapprima sulla strada asfaltata, ben ripida; dopo un tratto a mezzacosta, lasciamo la strada e prendiamo un buon sentiero nel bosco che ci conduce fino al fondovalle, dove guadiamo (a vista) il Flumendosa, in prossimità di una quercia monumentale.

Approdiamo perciò su una strada asfaltata e da qui iniziamo la deviazione per le Gole di Pirincanes; seguiamo la strada verso destra e, dopo circa 1 km, attacchiamo il sentiero sulla sinistra che, con una leggera salitina, ci fa scollinare fino a entrare nel vallone del Rio Pirincanes; costeggiandone il corso giungiamo sotto le cascate, risalendo le quali troviamo delle bellissime pozze chiuse tra le pareti di roccia, perfette per un bagno ristoratore.

Tornati al punto di partenza della deviazione, rimaniamo su asfalto e attacchiamo la lenta salita (300 m D+ ca.); dopo alcuni tornanti, la strada si fa sterrata e giungiamo all'agriturismo.

COSA SAPERE

Personaggio storico leggendario della Sardegna è Eleonora d'Arborea (1347-1403), giudice del Giudicato (sistema governativo medievale caratteristico dell'isola) d'Arborea, che comprendeva più o meno l'attuale provincia di Oristano e fu l'ultimo a cadere sotto la mano aragonese.

Gli Arborea erano alleati del casato genovese dei Doria anche grazie al matrimonio di Eleonora d'Arborea con il giovane rampollo Brancaleone Doria. Eleonora si dimostrò un’abile politica: proseguì l'esperienza paterna difendendo i confini e cercando l'approvazione popolare. Viene ricordata per la Carta de Logu: un trattato giuridico che coniuga le tradizioni antiche e le contemporanee in una sintesi che ha stupito gli storici per la sua saggezza giuridica. Gli elementi più innovativi della carta furono la liberazione dei servi e il carattere regionale dei guerrieri, in una visione che vedeva il territorio sardo come libero di dominazioni straniere e in grado di autogestirsi. A mettere la parola fine all'era dei giudicati e alla vita della leggendaria giudice sarda fu la peste, che di fatto consegnò la Sardegna agli Aragonesi.

COSA VEDERE

Spettacolari sono le Cascate Pirincanes situate nelle gole omonime.

Il luogo, dallo scenario fiabesco, è caratterizzato dal colore rosato della roccia granitica scavata dal Rio 'e Forru e dalla presenza di diverse piscine.

COSA MaNGIARE

Simbolo regionale è l'Ichnusa, la famosa birra con la bandiera dei quattro mori. Nonostante oggi sia proprietà del gruppo olandese Heineken, rimane nel cuore di tutti i sardi. Il nome è quello antico della Sardegna (i Greci chiamavano così l'isola per via della somiglianza con l'impronta di un piede, in greco ichnos).

Nacque a Cagliari nel 1911 grazie all'intuizione di Amsicora Capra: in un periodo in cui le vigne erano intaccate dalla fillossera, la produzione di birra gli sembrò un buon investimento. Fino alla Seconda Guerra Mondiale rimase confinata dentro il territorio sardo, per poi sbarcare nel continente dal dopoguerra. Nonostante l'acquisizione del gruppo olandese, la birra Inchusa continua a essere Made in Sardinia, prodottaa nello stabilimento di Assemini.

DOVE DORMIRE

Agriturismo Terra Ona, in località Funtana Terra Ona . Tel. 340 ​264 7217

COME ARRIVARE

Punto di partenza raggiungibile in macchina.

Punto di partenza NON raggiungibile in bus.

La località raggiungibile con il bus più vicina è Villagrande Stazione, partendo dalla città di Nuoro.

Qui il LINK per controllare gli orari.

Punto di partenza NON raggiungibile in treno.

“Nell’aria rovente, l’acqua gelata delle Gole di Pirincanes è un balsamo sulla nostra pelle”

Sostieni il progetto

Contribuisci alla crescita del progetto!

Anche il più complicato dei sogni, un sogno lungo più di 7.000 chilometri, si può realizzare, insieme: la nostra spedizione sul Sentiero Italia ne è stata la prova!

Va’ Sentiero è un progetto nato dal basso e cresciuto grazie al contributo spontaneo di migliaia di persone che hanno creduto in noi.

Ora, che abbiamo concluso la nostra prima spedizione e dimostrato la nostra credibilità, vogliamo continuare a perseguire il nostro ideale, promuovendo la montagna come laboratorio di innovazione e tutela ambientale.

Come?
Facendo ciò che ci viene meglio: camminare, scoprire, raccontare, creare connessioni, ispirare.

Aiutaci a far crescere il progetto, diventane parte!

SOSTIENI VA' SENTIERO