Text Link

Tappa

35

Salorno > Favogna di Sotto

Lunghezza
14.6
Km
Difficoltà*
E
Dislivello*
+
872
m
-
52
m
*Cosa vuol dire?

Il simbolo + indica il dislivello positivo (cioè in salita) complessivo della tappa; il simbolo - quello negativo (cioè in discesa).

* Cosa vuol dire?Scarica la traccia GPX
50385261
{"center_lon": 11.207484000000001, "tappa": "035", "zoom": 12.117611787009892, "center_lat": 46.266136}
Punto di partenza
Punto d'arrivo
Punto acqua
Struttura ricettiva
Punto interesse

Tappa breve ma caratterizzata da una lunga salita, con cui lasciamo la Valle dell'Adige.

Arriviamo alla bella località di Favogna e al suo invitante laghetto: nulla di meglio che farsi un tuffo rinfrescante, ammirando gli impervi Monte Cucco e Rocca Piana, alle spalle dell’idilliaca chiesetta di San Leonardo.

Note particolari

Punti d’acqua assenti da Magrè a Favogna.

Bellezza
periodo
Marzo - Novembre
PERCORRIBILITà
INTERESSE
RAGGIUNGIBILITà
PERCORSO

Sulla pista ciclabile della Valle dell'Adige, che costeggia il fiume Adige, procediamo in piano fino a Cortina sulla Strada del Vino. Quindi, attraversiamo il piccolo abitato e, su strada asfaltata, ci dirigiamo verso Magrè sulla Strada del Vino.

Da lì, cominciamo la lunga salita (800 m D+ circa) su una comoda carrozzabile perlopiù in ombra. Nell’ultimo tratto, attraversiamo una stupenda foresta di abeti rossi e bianchi. Infine, giungiamo alla cappella della Madonna della Neve; poco dopo, ritroviamo la strada asfaltata e arriviamo al delizioso abitato di Favogna di Sotto, frazione di Magrè. 

Il piccolo Lago di Favogna offre le proprie acque (di ottima temperatura, grazie al fondo torboso) per un bagno ristoratore. Bellissimo il panorama a ovest, verso gli impervi Monte Cucco e Rocca Piana, che si ergono alle spalle dell’idilliaca chiesetta di San Leonardo.

COSA SAPERE

Lungo la Val d’Adige, da Salorno a Bolzano, scorre la Strada del Vino, così chiamata dal 1964: un unicum naturale, culturale ed ambientale.

Delle numerose strade del vino presenti in Italia, è una delle prime. E’ lunga 70 km, attraversa 15 comuni e il vino qui prodotto corrisponde alla quasi totalità del vino prodotto nella provincia di Bolzano.

Dal 1977, l'area del Lago di Favogna è divenuta un biotopo protetto, che si estende circa 10 ettari: al suo interno si trovano numerose tipologie di orchidee, il fior di cuculo, il ranuncolo e tante altre specie floreali e faunistiche in via d’estinzione.

A Favogna si trova il podere vinicolo più alto di tutto l’Alto Adige: grazie al clima temperato di questo altipiano, protetto dai venti del nord e mitigato dal caldo vento proveniente dal Lago di Garda, la famiglia Tiefenbrunner coltiva nel suo podere di Hofstatt il Müller Thurgau “Feldmarschall von Fenner”.

COSA VEDERE

Nella cittadina di Magrè sulla Strada del Vino si può ammirare una vite pluricentenaria; piantata nel 1601. E’ uno delle poche sopravvissute al dramma della fillossera (il terribile  insetto della vite) di metà Ottocento.

La bellissima chiesetta di San Leonardo, a Favogna di Sotto, è impregnata di leggende: è circondata da una catena e si narra che, ogni sette anni, essa aumenti magicamente di un anello. La leggenda vuole che, quando la catena avrà fatto il giro completo della chiesetta, il mondo... finirà.

COSA MaNGIARE

Il Kaiserschmarren, letteralmente le “frittata dell’imperatore”, è un dolce tipico della tradizione austriaca, che deve il suo nome a Francesco Giuseppe d’Austria, che pare ne fosse particolarmente ghiotto.

Si tratta di una sorta di crepes fatta a pezzi, servita con marmellata e zucchero a velo.

DOVE DORMIRE

Hotel Zur Kirche, a Favogna di Sotto. Tel. 0471 880244

COME ARRIVARE

Punto di partenza raggiungibile in macchina.


Punto di partenza raggiungibile in bus, partendo dalla città di Trento.

Qui il LINK per controllare gli orari.


Punto di partenza raggiungibile in treno, partendo dalla città di Trento.

Qui il LINK per controllare gli orari.

"Accompagnati dalla festosa comitiva di Salorno arriviamo al Lago di Favogna, dove sguazziamo beati"

Sostieni il progetto

Contribuisci al successo della spedizione Va' Sentiero!

Anche il più complicato dei sogni, un sogno lungo 7.000 Km, si può realizzare, insieme. 
Contribuisci anche tu al nostro crowdfunding, ricevi le bellissime ricompense!

SCOPRI e sostieni